CHIUDI

Area Riservata



CHIUDI

Richiesta Informazioni










Progetto sperimentale di formazione di Engineering, Assoknowledge e ITIS Enrico Fermi di Frascati

Progetto sperimentale di formazione di Engineering, Assoknowledge e ITIS Enrico Fermi di Frascati

Si chiude il progetto sperimentale triennale di formazione nelle discipline STEM per 20 ragazzi dell’ITIS Enrico Fermi di Frascati, che Engineering, cogliendo la stimolo di Assoknowledge di cui è socia, ha disegnato e realizzato attraverso la sua IT & Management Academy “Enrico Della Valle”.

"Come Assoknowledge spiega Alessandro Sciolari, direttore Scientifico di Assoknowledgevogliamo ringraziare il Gruppo Engineering per aver avviato e portato al successo il progetto con l’ITIS Enrico Fermi, che sintetizza perfettamente e fattivamente i 3 cardini sui quali stiamo cercando di superare il mismatch tra la formazione offerta dalle scuole e le reali esigenze delle imprese: permettere alle aziende di selezionare i talenti da portare nei propri team; dare alle imprese il tempo necessario per seguirne la formazione; fare in modo che siano le aziende a trasmettere ai ragazzi il knowledge funzionale a un inserimento nel mondo del lavoro da subito qualificante. Siamo quindi certi che questa esperienza potrà essere una best practice nel ridisegno di nuove linee-guida, con cui noi di Assoknowledge siamo impegnati a ripensare e innovare i progetti formativi di alternanza Scuola-Lavoro, per renderli sempre più in linea con le reali esigenze delle imprese italiane”.

Quello con la scuola – dichiara Ferdinando Lo Re, Direttore dell’IT & Management Academy Enrico Della Valle è un rapporto solido e strategico per il nostro Gruppo, in costante crescita e sempre impegnato nella ricerca e sviluppo delle ultime innovazioni di frontiera. Sulla base della ventennale storia di formazione sulle tecnologie, soluzioni e modelli del digitale che la nostra Academy svolge quotidianamente secondo un approccio di long life learning per migliaia di dipendenti, abbiamo colto con grande piacere l’invito a mettere la nostra esperienza a fattor comune con la scuola. L’obiettivo è dare agli studenti gli strumenti effettivamente utili per costruire il loro futuro professionale, contribuendo a colmare il gap di competenze e risorse checome notoda qualche anno caratterizza il mercato IT e digitale. Da qui l’idea di sperimentare nel triennio di un istituto tecnico particolarmente attento come l’ITIS Enrico Fermi una formazione di lungo periodovolta a portare sui banchi di scuola i linguaggi, i problemi e le competenze necessarie alle soluzioni del mondo del lavoro”.

Il primo anno (anno scolastico 2019-2020), Engineering ha presentato a tutti gli studenti delle classi terze l'azienda e le novità dell'articolazione del PCTO su 3 anni. Ha raccolto una sessantina di richieste di partecipazione da parte dei ragazzi e ne ha selezionati 20, utilizzando un test attitudinale ed un breve colloquio con ciascun candidato. Il corso è quindi partito in modalità presenziale, dopo aver concordato il contenuto da trattare: HTML 5 e CSS. Sono quindi stati fatti alcuni incontri in presenza, interrotti a causa della pandemia e ripresi in modalità online fino al successivo anno scolastico.
La seconda annualità ha previsto come oggetto di studio la programmazione Java con la realizzazione di un project work finale.
Nella terza annualità ci sono state riunioni di progettazione tra il tutor interno e l'azienda per individuare la tematica da affrontare scegliendo: programmazione mobile in Flutter e Kotlin con la realizzazione di un work project finale.
I risultati del progetto pilota sono stati molto positivi, sia in termini di feedback dell'azienda che dei ragazzi e docente interno. E' stata una attività fortemente professionalizzante per i partecipanti ed i risultati raggiunti sono stati soddisfacenti. Durante la terza annualità sono stati fatti colloqui con il team HR di Engineering, interessato a proprorre dopo la maturità un prosieguo lavorativo agli studenti più meritevoli. In seguito a ciò, è stata offerta questa possibilità a 6 studenti. 

Per maggiori informazioni e contatti: comunicato stampa